Mondo low cost

Un viaggio low-cost a Milano

2017

Ti racconto come ho organizzato i viaggi per partecipare agli incontri formativi dello SMAU e del MammaCheBlog, che si sono svolti a Milano nei mesi di ottobre e novembre.

 

Non appena ho deciso di partecipare a questi incontri formativi, ho subito cercato un alloggio. Ho iniziato la ricerca dal sito www.bb25.it, grazie al quale, per partecipare allo SMAU, ho trovato un albergo economico vicino alla stazione di Milano Centrale. Ho cercato un albergo senza pretese (il bagno era esterno alla camera) e che fosse ben collegato con i mezzi pubblici. In seguito ho prenotato il treno, usufruendo di tariffe basse e convenienti grazie al fatto che ho prenotato con largo anticipo. Una volta arrivata a Milano, mi sono sempre mossa con i mezzi pubblici o a piedi, ammirando da vicino le bellezze architettoniche di questa città.

In occasione del MammaCheBlog, invece, ho deciso di soggiornare vicino alla Fondazione Stelline (sede dell’evento), precisamente all’Hotel Sant Ambroeus che si trova in Viale Papiniano 14 ed è vicino anche alle fermate della metro. In questo caso l’albergo l’ho trovato tramite il sito www.amoma.com che offre offerte vantaggiose agli iscritti. Sono stata trattata benissimo, avevo il bagno in camera e la colazione era abbondante. Inoltre il personale è stato molto cortese e ci tornerei volentieri.

Per quanto riguarda i pranzi e le cene ho sempre mangiato vicino ai luoghi della formazione o agli alberghi evitando di muovermi da sola la sera dopo cena. Per la merenda, invece, ho acquistato degli snack al supermercato evitando il bar, dove avrei speso di più.

Mentre andavo a piedi alla Fondazione Stelline, ho scoperto la Basilica di Santa Maria delle Grazie, stupendo gioiello nel cuore di Milano che ho potuto visitare con una persona che conosce bene la Basilica e che periodicamente accompagna gratuitamente i turisti. Questi tour guidati durano circa mezz’ora e vengono organizzati una-due volte al mese. Durante questa visita ho scoperto che un tempo la Basilica era collegata al Castello Sforzesco da un passaggio segreto che consentiva il transito di una persona a cavallo. Per me è stato come fare un salto nel passato, conoscere questi aneddoti mi emoziona!!!

Ottobre 2018

Anche quest’anno ho deciso di tornare a Milano, sempre per motivi legati alla formazione. Questa volta ho prenotato una stanza in un bed and breakfast vicino alla stazione centrale tramite questo sito. Così, ho potuto muovermi tranquillamente con i mezzi pubblici e raggiungere, senza problemi, lo Iulm dove si svolgeva il Mashable Social Media Day Italia.

Nel tempo libero ho avuto la possibilità di scoprire degli angoli di Milano poco conosciuti, come la Basilica di Sant’Agostino, che si trova vicino alla stazione centrale.

Questa chiesa è stata realizzata nel secolo scorso e fa parte dell’Istituto Salesiano Sant’Ambrogio. Il suo stile richiama quello neo-romanico lombardo della fine del XIX secolo.

Tra le opere esposte una in particolare, conservata nella sagrestia, ha attirato la mia attenzione. Il prete della chiesa mi ha raccontato una storia molto interessante 🙂

Hai notato nulla di strano? Osserva le mani. In origine, questo quadro doveva rappresentare una santa. Quando poi la chiesa è passata sotto la gestione dei Salesiani, il quadro è stato modificato :O e ora rappresenta Don Bosco. Perciò, quelle mani sono femminili.

Milano è una città stupenda, da scoprire mentre si passeggia: in questo modo ogni turista può apprezzarne i monumenti e le sue bellezze.

Chiesa di San Marco

Interni della chiesa di San Gioachimo

In questo modo ho avuto la possibilità di scoprire un’oasi verde aperta a tutti gratuitamente: l’Orto Botanico di Brera. In questo luogo incantato sono custodite piante di ogni tipo, fiori stupendi e profumatissimi: per questo motivo è consigliabile visitarlo soprattutto in primavera, nel pieno della fioritura.

 

 

Summary
Article Name
Un viaggio low-cost a Milano
Description
Come ho organizzato il mio soggiorno low-cost a Milano
Author
Publisher Name
Mondo low cost

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: