Mondo low cost

Tarragona

Circa dieci giorni fa sono stata a Tarragona, una città a sud di Barcellona. Situata sulla costa, si sta preparando ad ospitare i Giochi del Mediterraneo. Ho avuto la possibilità di visitarla con alcune amiche della Residenza Saveriana ed è stata una bella giornata di sole ed allegria, alla scoperta di questa città romana.

Grazie alla preziosa organizzazione delle Saveriane abbiamo potuto organizzare un bel giro spendendo poco.

Siamo partite presto con il treno dalla stazione Francia e siamo arrivate a Tarragona nel giro di un’ora. La stazione si trova vicino al mare, è accogliente e di medie dimensioni.

Subito ci siamo dirette verso il centro della città, scoprendone le origini romane. La prima cosa che colpisce è la Rambla Nova: una via moderna e molto turistica.

Passeggiando, ci si immerge in una città fatta di storia antica e moderna, che ha saputo coniugare tradizione e innovazione. Le persone del posto sono molto cordiali e aperte verso il turismo.

Anticamente la città era collegata a Roma da una strada chiamata “Via Augusta”, di cui ci sono ancora alcuni resti.

Quando si visita Tarragona, ci sono alcuni monumenti che non si possono perdere: le mura, la cattedrale, l’anfiteatro romano.

Le mura sono di epoca romana e si possono visitare attraverso un percorso che porta nel cuore della civiltà romana: un viaggio nel passato alla scoperta dell’antica città romana di Tarraco. Il percorso permette di immergersi nella natura e nella storia, scoprendo la più importante colonia che i romani avevano in Spagna.

Tra statue, luoghi di culto e monumenti è impressionante la ricchezza storica che questa città ha saputo valorizzare.

Il centro si contraddistingue per la presenza della Cattedrale di Santa Maria: di stile romanico, si concilia perfettamente con lo stile architettonico della città. Entrando, la cosa che mi ha colpita sono i giochi di colore che, grazie alla luce del sole, dalle vetrate colpiscono le colonne. In questo modo sembra di entrare in un ambiente quasi incantato.

Inoltre nella chiesa sono presenti delle cappelle, tutte riccamente decorate. Nella cattedrale c’è anche un chiostro, la cui architettura è stata influenzata dagli arabi.

Vicino alla cattedrale c’è un museo dove vengono conservati i resti della civiltà romana. È distribuito su più piani e vi sono statue, mosaici, mezzibusti che arredavano le antiche ville dei romani. Dall’ultimo piano è possibile godere di un panorama mozzafiato che scopre tutta la costa. Uno spettacolo!

Dopo aver pranzato, abbiamo visitato l’anfiteatro romano: un gioiello aperto al pubblico e situato vicino la costa.

La città mi è piaciuta moltissimo, mi è sembrata moderna e a misura d’uomo, ci tornerei molto volentieri!

 

Summary
Article Name
Tarragona
Description
Alla scoperta di Tarragona, una città incantevole a poco più di un'ora di treno da Barcellona
Author
Publisher Name
Mondo low cost

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: