Mondo low cost

Chianciano: il Museo Etrusco e le Terme

Riprende il viaggio nelle terre che fanno parte del progetto “L’Umbria che non ti aspetti”: la scorsa volta ti ho fatto conoscere Città della Pieve; questa settimana, invece, ti porto alla scoperta del Museo Etrusco di Chianciano e delle piscine termali Theia, grazie ai quali ho trascorso una giornata all’insegna della cultura e del relax 🙂

Il Museo Etrusco 

Gli Etruschi sono dei popoli antichi, appartenenti alla civiltà preromana, che vissero nei territori della Toscana, Umbria e nel nord del Lazio fino al 750 a.C. circa. In seguito, estesero il loro dominio su Campania, Emilia-Romagna, sud del Veneto e della Lombardia. Ci sono tracce di questa civiltà fino al primo secolo a. C., quando si fuse con i Romani. Molte tracce dell’esistenza degli etruschi sono state trovate a Chianciano (comune toscano al confine con l’Umbria) e nei suoi dintorni, dove c’è un importante Museo Etrusco.

Questo museo deve la sua origine all’Associazione locale Geo-archeologica, nata nel 1986 e che ha portato alla nascita del Museo nel 1997, grazie al lavoro dei volontari. Il loro prezioso impegno ha portato alla luce 30.000 oggetti e 1.500 tombe appartenenti alla civiltà etrusca. I popoli etruschi erano molto legati al culto dei defunti: ci sono testimonianze che raccontano che ogni persona defunta veniva vestita e profumata, e solo i parenti potevano vegliarla insieme alle prefiche (donne che dovevano, dietro compenso, compiangere il defunto). In seguito, con un carro funebre, veniva trasferito al sepolcro. 

Gli Etruschi credevano nell’esistenza di una vita dopo la morte: per questo motivo, nelle loro tombe, sono stati trovati oggetti appartenenti alla vita del defunto. Le tombe erano di vario tipo e sono cambiate nel corso dei secoli: le prime erano a pozzetto (simili a un pozzo scavato nella terra); a tumulo (di solito a forma circolare); a fossa (di forma rettangolare o quadrata); a cassone (costituite da casse in tufo); ipogee; a tholos (a cupola); a edicola (di forma rettangolare, simile a una casa); a dado (hanno la forma di una camera); a colombario; a pozzo; alla cappuccina (ricordano la forma del cappuccio di un frate).

Le piscine termali Theia

Chianciano non è solo storia: infatti è famosa anche per le terme e le proprietà curative delle sue acque, che portano benefici in particolare al fegato. All’interno delle piscine termali Theia è possibile pranzare e mangiare prodotti sani. Le terme sono l’ideale per trascorrere un pomeriggio diverso, dove è possibile prendersi cura di sé stessi e rilassarsi immersi nella natura. Nelle terme è possibile acquistare anche l’acqua che ha molti benefici per il fegato. Inoltre vengono realizzati anche prodotti per la cura del corpo come le creme per il viso e degli spray rinfrescanti.

Summary
Article Name
Chianciano: il Museo Etrusco e le Terme
Description
A Chianciano Terme è possibile trascorrere una giornata tra storia e relax
Author
Publisher Name
Mondo low cost

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: